L' Alchimista
L' Alchimista
press to zoom
L' Alchimista dettaglio
L' Alchimista dettaglio
press to zoom
L' Alchimista dettaglio
L' Alchimista dettaglio
press to zoom

L' Alchimista

Gesso
Dimensioni variabili

2017

Questo lavoro prende vita durante la residenza Luoghi per Sottrazione alla quale l'artista ha preso parte a Matera. In quest'occasione, la sua principale ispirazione sono stati i famosi sassi della città, il chiarore delle pareti rocciose e la storia stessa del luogo.

Giocando sulle diverse sfaccettature del significato della parola sasso, questo lavoro nasce dalla ricerca di un oggetto, un qualcosa che non c'è più, ma che ha lasciato il segno del suo passaggio.

Questo vuoto ricorda, appunto, dei sassi, il cui gesso e la sottrazione di esso non fanno che rimandare al vuoto. L'Alchimista non rappresenta solo la mancanza, il passaggio da uno stato a un altro, ma anche la trasformazione, la trasmutazione delle sostanze e del tempo. La sublimazione, il passaggio chimico e alchemico delle cose, del ricordo e del pensiero.


Queste forme rimandano, inoltre, alle ciotole nelle quali gli alchimisti trasformavano i metalli vili in metalli nobili. Queste ciotole possono essere anche quelle che tutti i giorni utilizziamo per cucinare e nutrirci, costituiscono dei contenitori sia per le cose materiali sia per i ricordi.


La trasmutazione che avviene in queste forme avviene anche in noi, nei luoghi che abitiamo e il tempo, complice, traccia questo cambiamento irreversibile, lasciandoci a contemplare solo i resti di ciò che è stato.